Arconate Buscate Busto Garolfo Canegrate Cerro Maggiore Cuggiono Dairago Inveruno Legnano
 Magnago Nerviano Parabiago Rescaldina San Giorgio su Legnano San Vittore Olona Turbigo Villa Cortese

Monthly Archives: febbraio 2014

Incontri con gli imprenditori: lunedì 3 marzo il primo appuntamento

Nel mese di marzo 2014 prenderanno il via gli incontri del progetto “Alto Milanese per Export PMI” dedicati a imprese e professionisti: uno strumento con cui i Comuni aderenti all’iniziativa intendono supportare le realtà produttive del territorio, fornendo informazioni sulle opportunità generate da Expo 2015 e sostegno pratico per ottenere visibilità. Si comincia lunedì 3 marzo a San Vittore Olona (ore 21, presso la Biblioteca comunale), seguiranno Villa Cortese martedì 4 (ore 21 in Sala Consiliare), Busto Garolfo lunedì 10 (ore 21 presso la BCC), Cerro Maggiore martedì 11 (ore 20,30 in Municipio), Cuggiono giovedì 13 (ore 21 Sala Fossati, Palazzo Kuster), San Giorgio su Legnano lunedì 17, Turbigo martedì 18 marzo (ore 21 nell’Aula Consiliare), Nerviano mercoledì 19 (ore 21 in Sala Borgognone, Municipio), Rescaldina giovedì 20 (ore 21) e Legnano mercoledì 26 (ore 18 presso Palazzo Leone da Perego). Presto saranno rese note le date degli altri incontri previsti nei Comuni partecipanti.

Visitate la nostra pagina Facebook

Il progetto “Alto Milanese per Export 2015 PMI” è anche su Facebook! Visitate la pagina Alto Milanese per Export e cliccate “mi piace”! Sarete sempre aggiornati sulle novità di Expo e dell’Alto Milanese.

Expo 2015: opportunità imperdibile per le imprese dell’Alto Milanese

Expo Milano 2015 rappresenta una grande opportunità per il rilancio dell’economia, un’opportunità da cogliere al volo: ne sono convinti i 13 Comuni dell’Alto Milanese capifila del Progetto Internazionalizzazione “Alto Milanese per Export PMI”, realizzato in collaborazione con Confartigianato Alto Milanese.
L’iniziativa, rivolta alle imprese del territorio, mira a supportare le aziende nell’individuazione di inediti sbocchi commerciali, promuovere i contatti internazionali, creare sinergie professionali e nel contempo a rendere le Amministrazioni locali protagoniste di un rinnovato sviluppo economico.

Tra poco più di un anno si offrirà un’occasione unica di visibilità e opportunità di crescita per l’Alto Milanese: nell’arco di sei mesi (dal 1° maggio al 31 ottobre) la zona vedrà un afflusso costante di visitatori provenienti da 142 Paesi del mondo, milioni di persone da incontrare, accogliere, intrattenere, coinvolgere in progetti di business e di scambi commerciali. E, prima di allora, dovrà essere completata la fase di costruzione e allestimento delle strutture espositive nell’area Expo, alle spalle di Rho Fiera, per la quale entreranno in gioco professionalità e maestranze scelte direttamente dai Paesi che realizzeranno il proprio padiglione (in tutto 64; gli altri Stati troveranno collocazione, raggruppati, in padiglioni tematici). E infine, nei mesi di apertura, 6000 persone lavoreranno per l’Expo, delle quali solo 2000 alloggeranno presso il Villaggio Expo in zona Molino Dorino.

Questi dati fanno riflettere sulle potenzialità di sviluppo che l’evento porta con sé, soprattutto alla luce della profonda crisi economica e occupazionale in cui oggi versa anche l’Alto Milanese, storicamente produttivo e operoso.

È con molto interesse, dunque, che le Amministrazioni locali guardano ora a Expo 2015, cercando di favorire il contatto e le sinergie tra i soggetti protagonisti dell’esposizione e le realtà economiche presenti sul territorio. Il progetto “Alto Milanese per Export PMI” va in questa direzione e si rivolge alle piccole e medie imprese produttive e di servizi, nonché ai professionisti. I principi guida sono ispirati all’Agenda Italia 2015 (Master Plan del Governo per Expo Milano). L’operazione, capitanata dalla Conferenza dei Sindaci dell’Alto Milanese e supportata da Confartigianato Alto Milanese, in qualità di partner tecnico, si sviluppa su due fronti: da una parte un sito internet dedicato, con informazioni, notizie e il Catalogo per i partecipanti, dall’altra una serie di incontri con le imprese nei Comuni che aderiscono al Progetto Internazionalizzazione.

Sul sito internet www.am-export.it le imprese e i professionisti possono trovare informazioni utili per entrare nel mondo di Expo, una newsletter dedicata e soprattutto il Catalogo per i partecipanti, predisposto dalla Camera di Commercio, in cui le aziende possono inserirsi per essere facilmente individuabili da potenziali committenti. “Il Catalogo rappresenta una vetrina importante per le imprese, soprattutto per le PMI, che hanno capacità commerciali autonome inferiori, in termini di vendite e networking, rispetto alle grandi aziende” afferma Gianfranco Sanavia, Presidente di Confartigianato Alto Milanese. “Il Catalogo non è una piattaforma per procurare lavoro, ma serve a creare un canale di comunicazione trasparente ed efficace tra potenziali committenti e imprese fornitrici di servizi o prodotti. Queste ultime devono però attrezzarsi per interagire in un contesto internazionale, per far fronte alle eventuali richieste di committenti stranieri e dare seguito in modo proficuo ai contatti che si andranno a creare.”

Il Progetto Internazionalizzazione mira a mettere in contatto le imprese locali con realtà economiche straniere in vista di scambi e apertura di nuovi mercati, approfittando della presenza di numerose delegazioni commerciali e diplomatiche provenienti da tutto il mondo durante l’Expo. Sono previsti incontri e riunioni con gli imprenditori presenti nei Comuni partecipanti al fine di informarli sulle opportunità di business legate a Expo 2015 e allo stesso tempo formarli sulle corrette strategie di approccio al mercato internazionale e su come affrontare un processo di internazionalizzazione in modo strutturato e appropriato. Sarà poi effettuata un’analisi dei partecipanti agli incontri: settore aziendale di appartenenza, prodotti offerti, aspettative… E in seguito, in base all’interesse dimostrato e alle esigenze, sarà possibile programmare incontri con i singoli imprenditori nelle loro aziende, per analizzare insieme ad esperti gli aspetti produttivi, organizzativi, progettuali e valutare le potenzialità per un processo di internazionalizzazione vero e proprio (check up aziendale). Fino a questo punto, il percorso sarà completamente gratuito per le imprese, finanziato dalle amministrazioni locali. In seguito, le aziende potranno decidere se proseguire, facendosi consigliare i mercati esteri più adatti, beneficiando della presenza delle delegazioni commerciali di moltissimi Paesi in occasione di Expo (con le quali saranno opportunamente organizzati incontri di business), ricevendo assistenza in tutte le fasi del processo di internazionalizzazione, compresa quella giuridica.

I 13 Comuni promotori dell’iniziativa sono ad oggi Busto Garolfo, Canegrate, Cerro Maggiore, Cuggiono, Dairago, Legnano, Nerviano, Parabiago, Rescaldina, San Giorgio su Legnano, San Vittore Olona, Turbigo, Villa Cortese, ma le adesioni sono destinate ad aumentare. Oltre a rappresentare una boccata di ossigeno per le imprese locali e per i cittadini, Expo può diventare per le Amministrazioni comunali dell’Alto Milanese un’occasione per svolgere un ruolo da protagoniste nel rilancio del territorio e per costruire reti foriere di sviluppo.